Cerchi qualcosa in particolare? // Looking for something specific?

martedì 2 luglio 2013

La torta magica al cacao.




Buongiorno a tutti i lettori... Ancora un dolce!
Questo periodo sono da dolce... quando sono di malumore sono sempre da dolce...
Mi "godo" qualche giorno a casa prima degli esami...e poi approfitto della macchina fotografica di mio fratello.... considerate che il 90% delle mie foto sono fatte da cellulare! :-D

Mi sono imbattuta in questa ricetta cercandone un altra... mi ha incuriosito subito, perché se ben cotta da un curioso contrasto di consistenze...
Rimane molto morbida e delicata, si scioglie in bocca.
Da mangiare RIGOROSAMENTE fredda di frigo! 

(Come consistenza.. è come la Clafoutis di ciliegie, sono sincera, non mi fa impazzire... :-D Magari per voi è superfantastica.. de gustibus! Considerate che a me non piacciono tante cose dolci, eh... ma fredda di frigo non è niente male!) 


Io ho fatto la versione al cacao, ma in realtà quella alla vaniglia è identica: basta, invece di mettere farina e cacao, mettere solo 115 g di farina, e spolverizzare non con cacao amaro ma con zucchero a velo.

La ricetta l'ho presa pari pari di Giallozafferano... c'è anche il video! ;-) Ve la riporto qua.

TORTA MAGICA AL CACAO
Ingrediente per una teglia quadrata (circa 20x20 cm):
4 uova a temperatura ambiente;
150 g di zucchero;
1 cucchiaio d'acqua;
125 g di burro (fuso, freddo);
65 g di cacao amaro;
50 g di farina;
1 bustina di vanillina (o l'aroma vaniglia che preferite);
1 pizzico di sale;
500 g di latte (circa mezzo litro);
qualche goccia di succo di limone (o aceto bianco);
E...
cacao amaro per la finitura.

Cominciate fondendo il burro a bagnomaria o nel microonde: deve essere freddo per quando lo userete. In un pentolino fate poi intepidire il latte.
In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungete poi il cucchiaio d'acqua, il burro a filo, ed infine cacao e farina setacciati insieme. Quando saranno ben amalgamati, unite la vanillina, il sale, e il latte tiepido ancora una volta a filo. Il composto (non vi spaventate!) è normale che sia liquido... ;)
Montate gli albumi a neve "lucida", aggiungendo a metà operazione, qualche goccia di succo di limone: in effetti fa si che non si "smontino".
Con un movimento dall'alto verso il basso, molto delicatamente (potete usare un cucchiaio di legno, una spatola o anche la frusta), incorporate gli albumi al resto dell'impasto, facendo attenzione a non smontarli.
Rivestite lo stampo di carta forno e versateci il composto.
Cuocete in forno statico, preriscaldato a 150°C. Infornate per non meno di 80 minuti (eh si, sono un botto!!! Diciamo che è meglio farla d'inverno ;) :D).
Una volta cotta fatela raffreddare del tutto nello stampo, poi tiratela fuori, tagliatela a cubotti (il coltello, lungo e affilato... non è facile da tagliare!), spolverizzatela con cacao amaro e mettetela in frigo, almeno almeno 2 ore prima di mangiarla.
Rigorosamente fredda!

Dunque: se avete fatto tutto bene dovreste distinguere 3 strati (nella foto, fatta la sera, non si vede bene, ma il giorno dopo già era più chiara)... uno, in basso, bello denso e solido, uno centrale più gelatinoso e budinoso e quello in alto simile ad un classico pan di spagna... insomma di tutto e di più! :)
Per chi ama i contrasti di consistenze la torta magica è quella giusta!
Facile e veloce da fare, richiede però notevole pazienza, per aspettare di mangiarla.. eheh!  
Ah, ho già detto che si può fare anche "bianca"... lo ripeto: basta sostituire il cacao con la farina (quindi 65g+50g= 115g di farina) e alla fine spolverizzare con zucchero a velo e non con cacao amaro!

Buona vita,
besitosssss!

Babi


1 commento:

Mila ha detto...

Buonaaaaaa!

Related Posts with Thumbnails